ClickCease

Cambiare la caldaia in condominio? Cosa sapere prima di sostituire la caldaia per il tuo appartamento

Caldaia-in-condominio

Cambiare la caldaia in condominio e passare ad una caldaia a condensazione è un’ottima scelta, per te e per l’ambiente è una delle soluzioni più ecologiche per riscaldare la propria casa. Inoltre, con gli incentivi fiscali al 65% come l’ecobonus questo può essere uno dei momenti migliori per cambiare la caldaia.

Purtroppo non sempre è possibile cambiare la caldaia in condominio, ci sono alcuni aspetti a cui fare attenzione, o meglio alcune domande che ti devi fare per capire se anche a casa tua puoi passare alla caldaia a condensazione e come cercare di risolvere alcuni dei più comuni problemi.

Se abiti all’ultimo piano cambiare caldaia in condominio è più facile

Diamo subito una buona notizia per chi abita all’ultimo piano, non hai bisogno di particolari permessi ed installare la caldaia a condensazione è decisamente facile e non devi fare particolari lavori.

Ma perché è così importante questo aspetto? Ogni caldaia per funzionare ha bisogno di espellere i fumi di che sono generati dopo aver bruciato il gas. Grazie ad una piccola ventola questi fumi sono espulsi attraverso un tubo che arriva fino al camino, la canna fumaria.

Per la caldaia in condominio la canna fumaria può essere singola, cioè collegarsi direttamente al comignolo, oppure condivisa cioè attraverso lo stesso tubo diverse caldaie scaricano i gas, ma nel caso tu abiti all’ultimo piano non devi fare nulla e puoi passare alla caldaia più ecologica senza dover chiedere particolari permessi.

Ma se non abiti all’ultimo piano? Ecco cosa puoi fare

La caldaia in condominio e la canna fumaria come capire se puoi passare alla caldaia a condensazione

Il secondo aspetto da controllare quando decidi di passare ad una caldaia in condominio è sicuramente la canna fumaria.

Come capire se hai la canna fumaria singola o condivisa? Nel libretto oppure nella documentazione relativa al tuo condominio ci sono le indicazioni, in ogni caso ti consigliamo sempre di chiedere all’amministratore di condominio che deve conoscere queste informazioni. Trovata questa informazione possiamo procedere.

Se vuoi installare una caldaia a condensazione devi tenere presente questa informazione, perché se hai una canna fumaria singola potrai senza problemi sostituire la caldaia, ma se hai una canna fumaria condivisa potresti non riuscire a passare alla caldaia a condensazione.

Una caldaia a condensazione per ridurre i consumi utilizza un meccanismo diverso, rispetto alle tradizionali caldaie a camera stagna o a camera aperta usa i fumi di combustione per pre-riscaldare l’acqua che poi verrà riscaldata passando dal bruciatore, con la prima combustione viene generata condensa. I due sistemi non sono compatibili per cui una caldaia a condensazione non può condividere la canna fumaria con una caldaia tradizionale. Cosa fare?

Ci sono due soluzioni, la prima chiedere ai residenti dei piani superiori di cambiare la caldaia e passare anche loro ad una caldaia a condensazione, questa può essere una grossa opportunità per i tuoi vicini di risparmiare, ma se non fosse possibile c’è un’altra soluzione, lo scarico esterno.

Questa lavorazione farà in modo che i gas e la condensa non siano mescolati con i gas di scarico delle caldaie tradizionali e garantisce la sicurezza della tua caldaia in condominio; ma non sempre è possibile e dipende molto dal tuo regolamento condominiale, quindi anche in questo chiedi sempre al tuo amministratore di condominio.

Altri consigli per la sostituzione della caldaia in condominio

Spesso e volentieri per ricevere il bonus dovrai considerare un’altra lavorazione per la caldaia in condominio, la decentralizzazione del tuo impianto. Ma cosa vuol dire?

Gli incentivi statali come l‘ecobonus per la sostituzione della caldaia con il 65% o il 50% di sconto sono validi per caldaie non centralizzate. Quindi per approfittare del bonus dovrai staccare il tuo impianto dall’impianto centrale, ma questa operazione può essere molto difficile soprattutto se ti affidi ad artigiani od idraulici non specializzati.

Hai la fortuna però che con noi puoi fare affidamento ad una ditta che ha installato centinaia di caldaie e vanta centinaia di recensioni e proprio in questo periodo offriamo lo sconto diretto in fattura grazie alla cessione del credito per l’installazione della nuova caldaia; se normalmente devi aspettare dieci anni prima di recuperare lo sconto, con la cessione ti puoi godere la nuova caldaia semplicemente pagando meno e risparmiando sui consumi.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un tuo commento!

Contattaci subito!

Per una consulenza ed un preventivo gratuito e senza impegno

Post Recenti

Offerte

Indice Articolo

Cambiare la caldaia in condominio? Cosa sapere prima di sostituire la caldaia per il tuo appartamento

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti dichiari di aver letto e di accettare la Privacy Policy del sito web

Contattaci

Braga Group srl
via San Gregorio 55 - 20124 - Milano
P.IVA: IT11314210961 | Cod. Univoco: M5uXCR1

Post recenti

Coronavirus COVID-19

#andratuttobene

Idraulico Braga continua a garantire i servizi di installazione e assistenza caldaie per aiutare tutte le persone e famiglie in quarantena. Ringraziamo di cuore il nostro personale che continua a prestare servizio, per tenere le famiglie al caldo nelle loro case, durante l’emergenza.