ClickCease

Locale caldaia: il tuo è a norma di legge?

Se ti stai chiedendo se il tuo locale caldaia è a norma di legge, molto probabilmente stai pensando di sostituire la tua vecchia caldaia, ma hai riscontrato qualche difficoltà. Fino a una decina d’anni fa infatti, le regole e le leggi sui locali caldaia o adibiti ad ospitare le centrali termiche erano molto più blande e meno restrittive; permettevano infatti di installare la caldaia più o meno ovunque purché ci fossero i dovuti scarichi dei fumi. Oggi, con l’avvento delle caldaie a condensazione, non è più così, e il locale caldaia deve avere delle caratteristiche ben precise e rispondere a tutti i requisiti di legge, altrimenti l’installazione o la sostituzione della vecchia caldaia non può nemmeno cominciare. Ma cominciamo dalle basi.

La normativa a cui fare riferimento è la UNI CIG 7129/08 ovvero la norma italiana per Impianti a gas per uso domestico, alimentati da rete di distribuzione (vedi link dell’articolo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale).

Che cos’è il Locale Caldaia

La definizione di locale caldaia è la stanza della vostra casa dove volete fare l’installazione della caldaia, oppure dove è già presente. Il Locale caldaia non deve necessariamente essere una stanza adibita appositamente a questo: può essere anche la cucina, una lavanderia, oppure una stanza tecnica o un ripostiglio; costituisce però il punto di partenza dal quale viene generato il calore, ed è il luogo dove viene bruciato il combustibile. Ecco perché è così importante.

La maggior parte degli impianti moderni funziona a metano: un gas altamente infiammabile e dunque a rischio di esplosioni. Essendo il metano più leggero dell’aria (e quindi tende a salire verso l’alto), una delle primissime regole è che il locale caldaia sia costruito in modo da evitare l’accumulo di gas nella parte alta del locale stesso. In questo modo, in caso di perdite, l’abitazione rimane al sicuro. Per questo motivo bisogna sempre ricordare, per scegliere correttamente il locale caldaia, che:

  • è assolutamente vietato installare la caldaia, i canali per i fumi e i condotti di aspirazione dell’aria in locali con pericolo d’incendio, come ad esempio il garage.
  • La caldaia deve essere posizionata lontano dai piani cottura o da altri elementi che possano generare fiamme, scintille o calore. Questo è valido anche se adibite a locale caldaia una stanza in cui c’è un forno o un fornello, anche se usato poco.
  • La caldaia deve avere una potenza inferiore ai 35kW.

È invece possibile installare la caldaia in locali non abitabili della casa, purché di pertinenza della casa stessa; in parole povere, il locale caldaia deve essere dello stesso proprietario della casa che riscalderà e accatastato nella stessa unità abitativa, ad esempio una cantina (non interrata), un solaio o una soffitta.

Locale caldaia all’esterno è possibile?

Certamente, il locale caldaia piò essere anche un esterno, purché venga installata un’apposita caldaia per esterni. Le caldaie da esterni sono infatti dotate di una copertura (o un kit) che le protegge dagli agenti atmosferici. Hanno un costo leggermente più alto, ma sono un’ottima soluzione in termini di sicurezza perché, qualsiasi cosa succeda, ci sarà sempre almeno un muro armato tra voi e la caldaia. Inoltre, in caso di perdite di gas, questo si disperderà nell’ambiente evitando pericolosi accumuli.

Va però posta l’attenzione su un fatto: le caldaie da esterno vanno posizionate in luoghi in cui dove non sia possibile accedere a chiunque. Ad esempio non sarebbe possibile mettere una caldaia da esterno in una villetta, se questa non è recintata e non possiede un cancello d’ingresso.

È chiaro però che una caldaia da esterno non è l’ideale dal punto di vista delle prestazioni perché sottoposta agli sbalzi termici dovuti agli agenti atmosferici. Invece, se installata all’interno in un locale caldaia riscaldato e a temperatura più o meno costante, la caldaia sarà più efficiente, avrà prestazioni migliori e sarà ottimizzato il risparmio energetico.

Locale caldaia con caldaie a incasso

La caldaia a incasso è un’ottima soluzione per chi ha poco spazio o per chi, anche avendone, vuole ridurre l’impatto della caldaia all’interno del locale. Anche in questo caso si tratta di caldaie particolari, realizzate in modo diverso dalle caldaie classiche, in modo da essere più piccole, meno profonde, e adatte ad essere posizionate in apposite nicchie create sul muro. Per quanto riguarda il locale caldaia per le caldaie da incasso valgono le stesse regole sopra descritte per le normali caldaie a condensazione, e non ci sono particolarità di cui tenere conto.

Si può spostare il locale caldaia in un altro punto?

Assolutamente sì, è possibile spostare il locale caldaia. Questo capita molto spesso quando il luogo dove è installata la vecchia caldaia non rispetta le normative vigenti, quindi chi vuole sostituire la vecchia caldaia deve far subito presente questa esigenza all’installatore, in modo da poter quantificare le spese per lo spostamento della caldaia e del Locale caldaia. Affidati ad installatori specializzati come Idraulico Braga presenti nella provincia di Milano, nella provincia di Bergamo, in tutta la Lombardia e zone limitrofe.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un tuo commento!

Contattaci subito!

Per una consulenza ed un preventivo gratuito e senza impegno

Post Recenti

Offerte

Indice Articolo

Locale caldaia: il tuo è a norma di legge?

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti dichiari di aver letto e di accettare la Privacy Policy del sito web

Contattaci

Braga Group srl
via San Gregorio 55 - 20124 - Milano
P.IVA: IT11314210961 | Cod. Univoco: M5uXCR1

Post recenti

Coronavirus COVID-19

#andratuttobene

Idraulico Braga continua a garantire i servizi di installazione e assistenza caldaie per aiutare tutte le persone e famiglie in quarantena. Ringraziamo di cuore il nostro personale che continua a prestare servizio, per tenere le famiglie al caldo nelle loro case, durante l’emergenza.